Trapani deferito alla Procura Federale per violazione dei protocolli sanitari

Trapani deferito alla Procura Federale per violazione dei protocolli sanitari 

Il Procuratore Federale, a seguito delle verifiche eseguite dai pool ispettivi della Procura Federale in relazione a quanto previsto dai Protocolli Sanitari finalizzati al contenimento dell’emergenza epidemiologia da COVID-19 emanati dalla FIGC e validati dalle Autorità sanitarie e governative competenti e a quanto previsto dalla normativa federale, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare Giuseppe Pace, presidente del C.d.A. e legale rappresentante tesserato all’epoca dei fatti per la società Trapani Calcio, Monica Pretti, presidente del C.d.A. e legale rappresentante tesserata all’epoca dei fatti per la società Trapani Calcio e Giuseppe Mazzarella, responsabile Sanitario tesserato all’epoca dei fatti per la società Trapani Calcio s.r.l..

I deferimenti riguardano le violazioni di quanto prescritto dai richiamati protocolli, accertate in occasione delle visite ispettive del 25 giugno, del 22 luglio e del 13 settembre 2020. La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta, oggettiva e propria per il comportamento posto in essere dai propri tesserati.