Settembre e non solo a Pantelleria, la perla nera del Mediterraneo

Settembre e non solo a Pantelleria, la perla nera del Mediterraneo 

Fonte:Visit Pantelleria

Benvenuti a Pantelleria, la perla nera del Mediterraneo, gioiello incastonato in acque blu cobalto. Un’isola affascinante con calette che si affacciano su un mare ricco di pesci e di storia. È uno scenario fantastico di flora e fauna anche nei pressi dei laghi naturali famosi per i fanghi termali.

Breve ritratto

Qui gli Arabi hanno vissuto due secoli, dall’800 al 1000 d.C., lasciando traccia del loro passaggio un po’ ovunque. A cominciare dai dammusi, tipiche case pantesche in pietra lavica, dai tetti bianchi a cupola. Tracce si trovano anche nei nomi dei luoghi come Karuscia, Khamma e Mueggen, e nei terrazzamenti agricoli coltivati a capperi e vite.

Mare, mare e mare

Il mare è l’attrattiva principale, ma non la sola. Quest’isola baciata dal sole, scolpita dal vento è ricca di fascino. Le spiagge di scogli levigati offrono angoli riservati: Martingana, Balata dei Turchi, Arco dell’Elefante, Faraglione. Qui non c’è la sabbia, ma le discese, che digradano lentamente a mare, permettono anche ai meno esperti di fare il bagno. La costa estremamente frastagliata offre insenature e approdi naturali raggiungibili in barche e gommoni, con in più la sorpresa di spiaggette di ciottoli o ghiaia finissima. Gli appassionati di subacquea possono, invece, scoprire fondali ricchi di poseidonia e di coralli. Mentre gli amanti di archeologia possono scoprire tra le spugne gialle, frammenti di anfore e ancore.

Una…