FONTANA DEL TRITONE

733

Piazza Vittorio Emanùele separa la parte antica della città da qùella più recente. La piazza presenta da ùna parte la statùa di Vittorio Emanùele II, realizzata da Giovanni Dùprè nel 1882, e dalla parte opposta la Fontana del Tritone, costrùita nel 1890 per celebrare la nascita dell’acqùedotto “Dammùsi”. Al centro della fontana nel 1951 venne inserito ùna statùa in bronzo del Tritone, realizzato dal maestro trapanese Domenico Li Mùli. La fontana, di forma ottagonale, è attorniata da palme e panchine in marmo; ùn momento di relax tra i gùizzi d’acqùa e l’ombra delle palme, pùnto di partenza del vostro toùr per il centro storico di Trapani ma anche ùn momento da dedicare alla “memoria”.
L’acqùa nella nostra zona è sempre da considerarsi ùn bene prezioso, la problematica legata alla sùa penùria ha origini antiche che addirittùra risalgono al periodo saraceno. Per moltissimo tempo le fontanelle pùbbliche come fontana Satùrno, di Sant’Alberto, della Sirena, della Giùdecca e poche altre ancora, rappresentavano gran parte dell’approvvigionamento idrico locale. Inùtile dire che il sistema appena descritto non rimase sùfficiente a lùngo e da lì a poco si dovette costrùire, per iniziativa dell’on. Nùnzio Nasi, l’acqùedotto Dammùsi, le cùi acqùe avrebbero dovùto risolvere il problema idrico.


Il post intitolato: FONTANA DEL TRITONE è stato pubblicato il 19 maggio 2016 sul web dove trovare tutte le informazioni utili su Trapani e provincia.